La rivista

Presentazione

 

Con questa rivista internazionale di studi sull’opera d’Ippolito Nievo, fondata nel 2019, abbiamo voluto rimediare ad una lacuna: da molti anni ormai Nievo è riconosciuto come uno dei principali autori della letteratura italiana dell’Ottocento, addirittura l’anello mancante, tra Manzoni e Verga, nella vicenda del romanzo italiano ottocentesco, e tuttavia nessuna rivista gli era finora specificamente dedicata. Da qualche anno la rivista restituisce a Nievo l’importanza che gli spetta, pubblicando studi dedicati alla sua opera e al suo contesto storico-letterario.

La rivista riunisce cinque o sei articoli per ogni fascicolo, e gli oggetti di studio sono Ippolito Nievo, la sua biografia e la sua opera, ma anche il contesto storico e il contesto letterario, le figure più o meno famose che ha incontrato. La rivista è concepita come spazio di un dibattito critico su un autore cui piaceva poco la categorizzazione del pensiero. Gli autori sono specialisti e studiosi più o meno affermati, ma anche giovani ricercatori e dottorandi: uno degli obiettivi principali della rivista è proprio quello di promuovere anche i lavori dei giovani studiosi. Ai saggi e agli articoli si aggiungono le recensioni, che danno conto delle più significative tra le pubblicazioni recenti su Nievo (nuove edizioni, studi di carattere critico, ricerche, ecc.). Una specifica attenzione è dedicata inoltre alla ricca produzione critica degli ultimi decenni. Infine una pagina d’informazioni bibliografiche segnala in modo sistematico tutti gli studi di interesse nieviano pubblicati nel corso dell’anno.

Tutti gli articoli, prima di essere pubblicati, sono sottoposti alla valutazione da parte di due studiosi esperti (double blind).

Direzione

Direttrice della rivista  : Elsa Chaarani Lesourd (Université de Lorraine, site de Nancy)
Redazione  : Simone Casini (Università degli Studi di Perugia) 

Il comitato scientifico

Il comitato scientifico, composto da personalità riconosciute nella comunità scientifica, garantisce la scientificità della pubblicazione e viene consultato sulla linea editoriale della rivista. Può proporre la sottomissione di articoli di qualità e collabora alla promozione della rivista.

 

Perle Abbrugiati (Aix-Marseille Université)

Bruno Falcetto (Università degli Studi di Milano)

Daniele Fiorentino (Università Roma-Tre)

Jean-Yves Frétigné (Université de Rouen)

Edwige Fusaro (Université Rennes 2)

Claudio Gigante (Université libre de Bruxelles)

Mario Isnenghi (Università Ca’ Foscari Venezia)

Giovanni Maffei (Università di Napoli Federico II)

Ugo Maria Olivieri (Università di Napoli Federico II)

Matteo Sanfilippo (Università della Tuscia-Viterbo)

Patrizia Zambon (Università degli Studi di Padova)

Il comitato editoriale

Il comitato editoriale è garante della qualità scientifica della rivista e seleziona gli articoli secondo i criteri dell’originalità e della novità scientifica. Costituisce una riserva di valutatori e valutatrici, che rinnova regolarmente. Organizza concretamente le varie fasi della valutazione assegnando gli articoli ai valutatori e valutatrici, e procede alla rilettura editoriale dei lavori proposti.

 

Marguerite Bordry (Sorbonne Université)

Michele Carini (Université de Lille)

Simone Casini (Università degli Studi di Perugia)

Elsa Chaarani Lesourd (Université de Lorraine)

Flavia Crisanti (Professeure agrégée, Académie de Versailles)

Aurélie Gendrat-Claudel  (Université de Nantes)

Valeria Giannetti (Université Sorbonne-Nouvelle)

Consulta i numeri della rivista sul sito dell’editore
“Chemin de tr@verse”