Procedura di valutazione

Codice etico

Procedura di valutazione

PISANA è una rivista dal comitato di lettura internazionale, composto di membri esterni al comitato scientifico e al comitato editoriale, e si vuole luogo di dibattito per gli studiosi. Per questo motivo non si prevedono numeri tematici, salvo circostanze eccezionali (come la pubblicazione di un convegno o di una giornata di studio).  Nei testi pubblicati va rispettato il codice etico della rivista. Sono anzitutto sottomessi al comitato editoriale della rivista, e in seguito, a doppia valutazione di esperti anonimi, effettuata da due studiosi esterni alla rivista per ogni articolo. La valutazione prevede che siano rifiutati i testi inadeguati sul piano scientifico. Gli autori sono pregati di presentare gli articoli secondo le norme editoriali della rivista.

Vengono valutati i testi della sezione ‘Articoli’ (ma non le recensioni né le introduzioni) secondo le modalità del double blind : l’autore/autrice non conosce l’identità dei due valutatori/valutatrici e questi ultimi non conoscono l’identità dell’autore/autrice.

In caso di dubbio o valutazioni divergenti tra i due valutatori/valutatrici, un parere supplementare può essere chiesto dal comitato editoriale a membri del comitato scientifico.

Sulla base dei giudizi dei valutatori/valutatrici, che vengono sempre comunicati agli autori/autrici, il comitato editoriale prende una delle tre decisioni seguenti :

  • Accettazione del testo
  • Accettazione del testo con modifiche
  • Rifiuto

Nel secondo caso il comitato editoriale prenderà una decisione definitiva, positiva o negativa, a seconda del rispetto da parte dell’autore/autrice dei suggerimenti e commenti indicati dai valutatori/valutatrici.

I testi accettati sin dal primo invio delle valutazioni o dopo modifiche vengono sottoposti a un lavoro editoriale effettuato dal comitato editoriale, col consenso e con la verifica dell’autore/autrice. Il comitato editoriale tiene conto, nelle sue decisioni, delle esigenze legali in materia di diffamazione, di violazione del diritto d’autore o di plagio.

Codice etico e finanziamento

Competenze dei valutatori/valutatrici

Gli articoli degli autori/autrici vengono selezionati e valutati esclusivamente in base al contenuto intellettuale e scientifico, senza distinzione di razza, di sesso, di orientamento sessuale, di convinzioni religiose, di nazionalità, d’affiliazione universitaria o di filosofia politica degli autori/autrici. La procedura da seguire per sottoporre un articolo alla direzione della rivista viene precisata nelle call for papers che figurano sul sito internet della rivista.

I valutatori/valutatrici vengono selezionati/selezionate per la perizia intellettuale e scientifica. Devono valutare i manoscritti unicamente sulla base del loro contenuto, senza distinzione di razza di sesso, di orientamento sessuale, di convinzioni religiose, di nazionalità, d’affiliazione universitaria o di filosofia politica, suggeriti dal testo.

I valutatori/valutatrici devono segnalare gli articoli che hanno una relazione tematica o scientifica con l’articolo proposto alla rivista e qualsiasi pubblicazione legata all’articolo che non sia stata citata, quando ne hanno conoscenza.

Privacy

I manoscritti ricevuti per esser valutati vanno trattati come dei documenti protetti da privacy. Nessuna informazione su un manoscritto sottomesso alla rivista è divulgata ad altre persone se non l’autore/autrice, i valutatori/valutatrici potenziali, e eventualmente l’editore/editrice.

I risultati presentati negli articoli non saranno usati prima della pubblicazione senza l’accordo scritto ed esplicito dell’autore/autrice nei lavori di ricerca di un membro del comitato di redazione o di valutatori/valutatrici.

Originalità

Gli autori/autrici devono garantire l’originalità del proprio articolo e non devono pubblicare nessun testo che possa essere considerato pirateria o contraffazione secondo il Codice della proprietà intellettuale. Gli autori/autrici, proponendo un articolo alla direzione della rivista, si impegnano a non pubblicare un articolo che sia stato precedentemente pubblicato  in un’altra rivista o un nuovo articolo il cui contenuto sia uguale a quelli di un lavoro già pubblicato altrove.

Inoltre si impegnano a non sottomettere un articolo contemporaneamente a più riviste.

Riferimenti

Tutte le citazioni vanno identificate e accompagnate di tutti i riferimenti, presentati secondo le norme editoriali adottate dalla rivista.

Nel caso in cui l’autore/autrice desideri utilizzare informazioni ottenute privatamente (conversazioni, lettere) deve assicurarsi di avere l’autorizzazione delle persone all’origine di queste informazioni.

Pubblicazione cartacea o numerica

Quando sottomettono i propri articoli, gli autori/autrici si impegnano tacitamente ad autorizzarne la diffusione in versione cartacea o numerica. Il deposito da parte dell’autore in open archive della sua pubblicazione è possibile sin dalla data di prima diffusione on line della pubblicazione da parte dell’editore.

Finanziamento e edizione della rivista

Il finanziamento della rivista è assicurato dall’Associazione PISANA (associazione senza scopo di lucro), e dalla generosa contribuzione dell’unità di ricerca LIS (Littératures, Imaginaire, Sociétés, EA 7305) e del Pôle Scientifique LLECT (Lettres, Langues, Espaces, Culture, Temps) prima chiamato TELL, dell’Università di Lorena. Viene pubblicata dall’editore ‘Chemins de tr@verse’ in versione cartacea e numerica.

Funzione dei comitati

Il comitato scientifico, composto di personalità riconosciute nelle comunità scientifica, garantisce la scientificità della pubblicazione e viene consultato sulla linea editoriale della rivista. Può proporre la sottomissione di articoli di qualità e ha anche come funzione di promuovere la rivista..

Il comitato editoriale (o comitato di redazione) garantisce la qualità scientifica delle rivista e seleziona gli articoli secondo i criteri dell’originalità e della novità scientifica. Costituisce una riserva di valutatori-valutatrici, che rinnova regolarmente. Spartisce gli articoli fra il gruppo dei valutatori-valutatrici. Organizza concretamente la valutazione e procede alla rilettura editoriale dei lavori proposti.

Il comitato di lettura è composto dei valutatori e delle valutatrici scelti dal comitato di redazione e procede alla valutazione degli articoli secondo le modalità della rilettura a doppio cieco, detta anche double blind